MIXED ZONE - Thomas Strakosha post Atalanta

“Avrei voluto che le mie parate avessero portato i tre punti. Voglio rivedere la Lazio di inizio stagione”


Miracoloso a dir poco. Thomas Strakosha, ai microfoni di Lazio Style Channel, ha commentato così la sua prestazione: "Speravo che la mia parata potesse dare tre punti. Vorrei aiutare la mia squadra a non subire gol, ma vorrei vedere la stessa Lazio di qualche tempo fa. Non molliamo mai, poche squadre avrebbero rimontate qui. Possiamo migliorare ancora per arrivare nei posti alti di classifica. L'Atalanta è una grande squadra, in poche ci hanno messo in difficoltà così. Nei primi minuti dobbiamo crescere, dobbiamo convincerci di essere forti. Non deve mai mancare la fiducia. Ci tenevo a vincere, ero carico. La mano? Solo una botta, non è niente".

Il portiere della Lazio ha parlato poi in zona mista: “Bella Lazio, ma i primi venti minuti non era la mia Lazio. Siamo dispiaciuti per aver regalato la prima parte di gara, non dobbiamo entrare impauriti. Abbiamo la qualità per affrontare chiunque e dobbiamo dimostrarlo in ogni partita. Va dato merito all’Atalanta, una squadra molto forte che non ci ha fatto giocare. Abbiamo preso campo e li abbiamo messi in difficoltà. Il punto è meritato anche se volevamo la vittoria. E’ difficile batterci, ma ultimamente stiamo subendo troppi gol. Non dobbiamo mai mollare e perdere la testa. Anche contro il Torino abbiamo sbagliato approccio: dovevamo almeno tenere un punto. Siamo comunque sereni, lavoriamo bene. Il campionato quest’anno è più difficile: tutti ci conoscono e danno il massimo contro di noi. Le prossime partite daremo il meglio e riusciremo a tirarci fuori. Berisha? Non penso a questi duelli. Mi dispiace solo non aver vinto. Voglio migliorare, non penso agli altri. La Champions? Non è difficile, sognare non costa nulla. Dobbiamo migliorare per poter raggiungere i posti più alti. Sono qui da quando ho 16 anni: sono fiero e orgoglioso di indossare questa maglia, la Lazioè casa mia”.lalaziosiamonoi.i